Mare

Image

Marina di Pescia Romana

La costa di Pescia Romana si estende per otto chilometri e si distingue per il suo ambiente selvaggio e incontaminato.
La spiaggia, con alle spalle la fitta vegetazione della macchia mediterranea, si presenta per lunghi tratti deserta, ma curata ed ospitale. Il Tombolo, così è chiamato in “dialetto”, è sito di interesse comunitario, e rappresenta per la popolazione di Pescia Romana e dintorni un simbolo da salvaguardare.

Anche le zone attrezzate con chioschi in legno e servizi non alterano la naturalezza dell’ambiente circostante. Questo tratto di costa ha guadagnato “quattro vele” della Guida Blu di Legambiente, premio che ha reso la zona un fiore all’occhiello tra le località balneari del Lazio per qualità ambientali e servizi offerti. Inoltre, ha ottenuto la bandiera verde per la “spiaggia a misura di bambino“. La ricerca, eseguita dai pediatri italiani, conferma come il litorale sia la meta consigliata dai dottori per le famiglie con prole al seguito.

Bau Beach, a Pescia Romana le spiagge per gli amici a quattro zampe
 
L’amministrazione comunale, ha individuato a Pescia Romana una spiaggia dove è consentito l’accesso e la permanenza degli animali da compagnia e dei loro conduttori. L’ area interessata, si trova a Pescia Romana in località Tafone. Il progetto prevede l’utilizzo di uno specifico arenile, delimitato con pali e corde e segnalato da una apposita cartellonistica, dedicato a tutti quei cittadini e turisti che, con i propri animali, intendono trascorrere la loro vacanza al mare. In attesa del completamento dell’iter burocratico, le spiagge Bau Beach saranno disponibili all’inizio del mese di giugno.

Inoltre, sul territorio comunale, è presente uno stabilimento balneare attrezzato per cani. Per chi volessi usufruire dei servizi di tale struttura deve rivolgersi a La Pineta Blu Dog Beach.
Image
Noi ti indichiamo la strada...
Image

La Feniglia

La Feniglia è un cordone di sabbia, denominato Tombolo, che collega, a oriente, la collina di Ansedonia, mentre ad occidente, il Monte Argentario.
Image
La Feniglia si estende per circa 6 km ed è caratterizzata da una distesa di sabbia bianca e finissima, con alle spalle una pineta ed un bosco di macchia mediterranea che raccoglie diverse specie protette.
Per chi vuole soggiornare in questa zona della Toscana sono presenti ottime strutture alberghiere, sia lungo la costa di Orbetello, sia ad Ansedonia, che nel Promontorio dell’Argentario, mentre lungo la striscia di terra che unisce la costa toscana all’Argentario, sono disponibili numerosi campeggi, adatti per chi vuole stare a stretto contatto con la natura.

La spiaggia attrezzata
La spiaggia in prossimità dei centri abitati è caratterizzata da numerosi stabilimenti balneari, ideali per chi vuole vivere una vacanza all’insegna del relax e del confort. Qui, infatti si trovano bar, ristoranti, lettini, ombrelloni e servizi per il noleggio di attrezzature per praticare attività sul mare. E’ una zona altamente consigliata ai bambini grazie alla presenza del mare cristallino e ai fondali bassi, che degradano dolcemente.

La spiaggia libera
Tuttavia, il tombolo conserva per lo più un aspetto selvaggio, poiché inserito nella Riserva Naturale Duna Feniglia, una vasta pineta di grande interesse naturalistico e scientifico. La flora, infatti, è composta da pini marittimi, pini domestici, sughere, lecci, gigli marini, ginepri ed arbusti della macchia mediterranea, mentre la flora prevede la presenza di alcuni cinghiali, volpi, tassi, donnole ed altri roditori. A dominare sono il daino e numerose specie di uccelli, come  il picchio verde, l’upupa, la tortora, il merlo, la ghiandaia e il cuculo. Nella zona che da verso la laguna, infatti, sono presenti numerosi capanni per l’osservazione ornitologica. Tra i rettili, invece, interessante è la testuggine d’acqua.
Image
Noi ti indichiamo la strada...
Image
Image

Monte Argentario

Il Monte Argentario è un promontorio che si protende nel Mar Tirreno in corrispondenza delle due isole più meridionali dell'Arcipelago Toscano; l'Isola del Giglio e l'Isola di Giannutri.
L'Argentario nasce come isola, ma nel corso dei secoli l'azione congiunta delle correnti marine e del fiume Albegna ha creato due tomboli, il Tombolo della Giannella ed il Tombolo della Feniglia, che hanno unito l'isola alla terra ferma, formando nel contempo la Laguna di Orbetello.

Il Monte Argentario raggiunge il punto più alto in corrispondenza di Punta Telegrafo (635 m) ed è caratterizzato da un territorio completamente collinare e a tratti impervio, addolcito unicamente dall'opera dell'uomo che ha creato nel tempo delle terrazze dove si coltiva prevalentemente la vite (Ansonica Costa dell'Argentario).

La costa, molto frastagliata, offre cale e calette, prevalentemente sassose, di notevole bellezza dal punto di vista naturalistico.

In questo contesto si inseriscono i due paesi, entrambi a vocazione marinara, che formano il comune di Monte Argentario; rivolto verso nord-ovest si trova Porto Santo Stefano, dove è posto il municipio, mentre Porto Ercole, più piccolo, è rivolto verso sud-est.

Le isole più velocemente raggiungibili dalla costa dell'Argentario (Porto Santo Stefano o Porto Ercole) sono l'Isolotto, l'Isola Rossa, l'Isola Argentarola, la Formica di Burano, l'Isola del Giglio, Giannutri e le Formiche di Grosseto.
Image
Noi ti indichiamo la strada...
Image

Stacca la spina dalla vita frenetica e fatti coccolare!

Image
itzh-CNnlenfrdeptrues
© 2022, Agriturismo Colle d'Oro P.Iva 01442830566

Colle d'Oro

Strada Vellelunga n.21 Pescia Romana Montalto di Castro Viterbo

Booking & Query

E-mail agriturismocolledoro@yahoo.it
Phone +39.331.2170012

Follow Us